I nostri
Preparati

Pronti
per te

Inca Phyto, grazie a competenze e conoscenze dei suoi soci e collaboratori, commercializza prodotti pronti all’uso e formule studiate in laboratorio per l’uso erboristico e la medicina naturale. Li chiamiamo “preparati” e, oltre a quelli che trovi di seguito, puoi sempre contattarci per avere informazioni su prodotti, di manifattura e/o fitomedicina, non presenti sul sito.

RAPé

Una miscela, una preparazione, una cerimonia

Il Rapé è una preparazione dall’origine millenaria, una combinazione di piante in polvere che permette un rilassamento completo calmando il pensiero e liberando il silenzio interiore, per poter accedere a stati di “connessione”. Il rapè è anche considerato dalla tradizione una potente medicina in grado di curare diverse tipologie di malattie, fisiche ed emozionali.

Molte miscele per rapé sono composte principalmente da tabacco, ma il rapé di Inca Phyto è una sapiente miscela di 15 differenti piante della foresta Amazzonica Peruviana, secondo le indicazioni delle tribù indigene locali e della loro tradizione millenaria. Non contiene sostanze psicotrope ed è testato e certificato dal servizio sanitario peruviano.

Pipe da RAPé

Il Rapé è una polvere e va inalata; il suo uso può essere rituale e tradizionale ma anche ricreativo, diffuso anche tra i giovani. Essendo una polvere il rapé va inalato con una speciale pipa da rapé, il kuripe. Quella in foto, a forma di V, serve per l’autoinsufflazione da naso a bocca. Altre pipe consentono l’insufflazione a terzi.

Le pipe da rapé di Inca Phyto sono costruite artigianalmente con materiali naturali e secondo tradizione: il legno è lisciato alle estremità e indurito a fuoco, e il corpo centrale avvolto con corda o cotone naturale.

Mapacho

(Nicotiana rustica)

Il mapacho è una pianta pluviale della famiglia delle Solanacee, un tabacco forte e aromatico utilizzato in tutto il mondo, dal Sud America fino al Vietnam. Fumato o in infusione, il mapacho è frequente nei cerimoniali sciamanici, ma può anche essere consumato per piacere personale: in Vietnam, ad esempio, è tipico a conclusione di un pasto (troppo) lauto, per rilassare e facilitare la digestione.

Il mapacho di Inca Phyto è commercializzato come sigari o sigarette di manifattura artigianale. Ovviamente solo nei paesi in cui ciò sia consentito a termini di legge e secondo normativa sia peruviana sia del paese di destinazione.

PALO
SANTO

(Bursera graveolens)

Il Palo Santo è un albero spontaneo in alcune zone dell’America centro-meridionale e coltivato nelle regioni dell’Ecuador e del Perù. Il suo nome deriva dalla particolare fioritura che avviene il giorno di Natale. Il legno, considerato benefico, quasi sacro, viene colto dalle piante morte (per causa naturale) e a lungo stagionate in sede. Gli usi sono numerosi, in polvere e infusione, come incenso ed essenza, a fini cicatrizzanti, antinfiammatori, antimicotici e digestivi. 

Molto forte e potente è il significato tradizionale, esoterico del Palo Santo, soprattutto contro le energie e gli influssi negativi e contro gli stati depressivi e di malessere in generale. Inca Phyto non coltiva le piante di Palo Santo ma ne commercializza il legno, da utilizzare come essenza o incenso, utile anche per purificare gli ambienti e allontanare zanzare e altri insetti.

Piante di Bursera Graveolens spontanee. Gli alberi morti sono pronti per il raccolto.

Legnetti di Palo Santo per l’utilizzo come incenso ed essenza.

Andrea, Matteo, quattro chiacchiere dopo il caffè mentre il Palo Santo arde.